Melanoma cutaneo: rischi, sintomi e prevenzione

news

Melanoma cutaneo: rischi, sintomi e prevenzione

Melanoma cutaneo: rischi, sintomi e prevenzione

Dati alla mano, il melanoma cutaneo rappresenta il 7% dei tumori giovanili nelle donne e il 9% negli uomini. Tale fenomeno non deve essere sottovalutato e necessita di un'ottima prevenzione per aggirare i rischi a esso connessi. Nelle prossime righe cercheremo di capire cosa sia il melanoma cutaneo e i possibili rischi che ne conseguono.

Cos'è il melanoma cutaneo

Biologicamente un melanoma cutaneo viene considerato a tutti gli effetti un tumore che deriva dalla mutazione tumorale dei melanociti, cioè dalle cellule che formano la pelle. Come saprai, la pelle ricopre gran parte del corpo ed è suddivisa in epidermide, derma e grasso. Le cellule denominate melanociti sono parte integrante dell'epidermide e si occupano di produrre la melanina, pigmento essenziale per proteggerti dai raggi solari dannosi.

Melanoma cutaneo: le tipologie

Quando si parla di melanoma cutaneo è indispensabile capire a quale tipologia appartenga. Infatti, un melanoma di questo genere può essere di quattro tipologie diverse: melanoma a diffusione superficiale, lentigo maligna melanoma, melanoma lentigginoso acrale e infine il melanoma nodulare.

Melanoma a diffusione superficiale: è il più comune e usualmente ricopre una percentuale del 70% dei melanomi cutanei dichiarati dai pazienti.

Lentigo maligna melanoma: rappresenta un melanoma in situ composto da cellule tumorali maligne, che non hanno fortunatamente nessuna capacità invasiva.

Melanoma lentigginoso acrale: questa tipologia identifica un melanoma delle lentiggini della pelle.

Melanoma nodulare: rappresenta la tipologia più aggressiva e si attesta su una percentuale del 10-15% dei melanomi cutanei dichiarati dai pazienti.

I sintomi di un melanoma cutaneo

Affinché tu possa differenziare una specifica tipologia di melanoma cutaneo devi identificarne i sintomi, quest'ultimi legati al cambiamento estetico di un neo oppure alla comparsa di uno nuovo. Convenzionalmente le caratteristiche del neo sono state trascritte sotto forma di sigla ABCDE, vediamo cosa rappresenta.

Asimmetria della forma (A): quando si è in presenza di un neo benigno questo presenta una forma circolare, un melanoma è usualmente irregolare.

Bordi (B): un melanoma cutaneo presenta bordi irregolari e poco distinti.

Colore (C): quando un neo presenta sfumature di colore diverso al suo interno, può essere sinonimo di melanoma cutaneo.

Dimensioni (D): quando un neo subisce un incremento di spessore e larghezza, allora può essere un melanoma cutaneo.

Evoluzione (E): nel caso in cui il neo dovesse subire dei cambiamenti rapidi, allora è importante contattare uno specialista per verificare che sia o meno un melanoma cutaneo.

La prevenzione del melanoma cutaneo

Come è facile dedurre l'esposizione ai raggi solari può incrementare la possibilità di riscontrare un melanoma cutaneo. Devi proteggere la pelle in modo adeguato esponendoti al sole negli orari consoni, evitando gli orari più caldi dalle ore 10 alle 16.

Una soluzione intelligente risiede nell'utilizzare cappellini e occhiali da sole, soprattutto se sei esposto ai raggi più forti. Anche una crema protettiva ha un importante ruolo per la prevenzione dei melanomi cutanei, quest'ultima deve essere applicata più volte al giorno soprattutto in estate o sulla neve.

Tali attenzioni sono importanti non solo per gli adulti, ma anche per i bambini che hanno una cute molto sottile e sono soggetti a scottature.

Nel caso in cui comparissero dei nei sulla tua pelle è importante farli controllare da uno specialista.

Le soluzioni della Farmacia

Affinché tu possa proteggerti nel modo migliore possibile è opportuno acquistare delle creme protettive di qualità. La farmacia è il luogo più indicato per scegliere il prodotto migliore per te e i tuoi bambini, troverai anche dei consigli oculati dal farmacista di fiducia.